Il nostro sistema economico ci vuole sempre desideranti e "con pochi pensieri"

Perchè il capitalismo ci vuole infantili, capricciosi (e precari)

Fonte: Tempi  (di Diego Fusaro) La forma repressiva del capitalismo dialettico si è da tempo capovolta in quella permissiva del capitalismo assoluto: il suddito diventa consumatore la cui libertà si estende senza limiti fin dove si estende la sua capacità di acquisto. Alla morte di Dio segue, dunque, l’avvento non già dell’Oltreuomo profetizzato da Nietzsche, bensì…