Turchia, Erdogan: “Ci saranno altri arresti. La Francia? Non può darci lezioni su diritti umani”. E dichiara stato di emergenza

Pubblichiamo alcuni estratti dell’interessante intervista che il Presidente turco Erdogan ha rilasciato ad Al Jazeera. [fonte: ilfattoquotidiano.it] Il presidente, intervistato da Al Jazeera, annuncia: “Non è finita, presto avremo altri nomi”. Ma, sostiene, “nel rispetto della legge, perché siamo un Paese democratico”. Poi accusa: “Forse altri Paesi coinvolti nel tentativo di golpe”. Parigi? “Pensi agli…

Tony Blair, criminale di guerra?

Pubblichiamo di seguito un pezzo di Alessandro del Lago, uscito su www.ilmanifesto.it in data 07.07.2016   Il referendum sul Brexit ha avuto tra gli effetti più notevoli il discredito di gran parte del ceto politico inglese. Ora, il rapporto Chilcot dà una mazzata ulteriore alla credibilità di quella che un tempo era chiamata la «terza…

corte

L’Austria torna al voto: instabilità europea ai massimi

In foto: la Corte costituzionale austriaca   «Qualche volta un secondo voto non è la cosa peggiore del mondo», ha scritto su Twitter l’ambasciatore di Vienna in Israele Martin Weiss, offrendosi ironicamente di passare ai britannici che hanno detto addio all’Unione Europea «il numero di telefono della Corte costituzionale austriaca». In realtà la decisione dei…

eurozone

Europa al bivio: cambiare o perire

  L’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea è uno di quegli eventi che segnano uno spartiacque: esiste un prima ed esisterà un dopo, esattamente come accaduto nel caso degli altri grandi eventi che hanno segnato questa burrascosa prima parte del XXI secolo (il crollo delle Torri, la guerra in Iraq, la grande recessione del 2008-09).…

crisi democrazia

La tentazione antidemocratica

Non è un sentimento strisciante. Ormai è un vero e proprio pensiero che cammina sulle proprie gambe. A schiena dritta. Ma senza ancora avere il coraggio di chiamarsi col proprio nome. E’ la tentazione antidemocratica, il desiderio di fare a meno della masse, di archiviare il suffragio universale nell’archivio della storia. La democrazia sembra un…

Farage

Il Brexit vince: l’Europa in crisi nera

E ora cambia, davvero, tutto. La decisione degli elettori britannici di lasciare l’Unione europea è storica innanzitutto per il contesto elettorale in cui è maturata. Tutto, ma proprio tutto, lasciava presagire una vittoria del fronte europeista, soprattutto dopo l’uccisione della deputata Joe Cox, che aveva cambiato la dinamica e il clima della campagna elettorale a…

eurbrexit

Brexit: fischio finale per l’Ue?

  Il 14 giugno scorso, il Presidente del Consiglio Europeo Tusk ha rilasciato alla stampa una dichiarazione apodittica, sensazionale, che forse avrebbe dovuto suscitare con maggiore attenzione: “La Brexit” – ha detto – “potrebbe essere non solo l’inizio della fine dell’UE, ma l’inizio della fine della civiltà occidentale”. Un sistema in difficoltà? In Europa, in occasione…

precari-scuola-sanatoria

La rivolta elettorale dell’Italia degli esclusi

  Bastava guardarsi i duelli tv su Skytg24 tra i candidati ai ballottaggi, per capire chi avrebbe vinto … da una parte due giovani donne, Virginia Raggi e Chiara Appendino, belle, capaci, promettenti … dall’altra due vecchi arnesi della politica, con le mani lorde di crimini euristi e austerity mistificate, due veri dinosauri della partitocrazia…

gb brexit

Regno Unito: i poveri voteranno per la “Brexit”

A dieci giorni dal referendum che potrebbe decretare l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea, il risultato è sempre più in bilico. Anzi, stando agli ultimi sondaggi, il fronte dell’uscita sembra avere un piccolo vantaggio. Come siamo arrivati a questo punto? Com’è possibile che i miei concittadini siano così delusi dal progetto Europa – nel quale…