A Raqqa, dove lo Stato Islamico sta per cadere

 

Raqqa è la capitale del Califfato sin dal 2014

Raqqa è la capitale del Califfato sin dal 2014

Fonte originale: BBC News (traduzione di Giacomo Giglio)

 

Le forze siriane, sostenute dagli Stati Uniti, hanno violato il muro nella città vecchia di Raqqa, nel tentativo di recuperare la città dal cosiddetto Stato islamico.

La coalizione occidentale ha aiutato l’avanzamento delle forze democratiche siriane (SDF) sparando su due sezioni dello storico muro Rafiqah.

L’SDF, sostenuto dai raid aerei della coalizione guidati dagli Stati Uniti, ha impegnato mesi per completare l’operazione di accerchiamento della città. Lo Stato Islamico conquistò Raqqa nel 2014, proclamandola la capitale di un “califfato”. La città è un importante punto di riferimento per le operazioni del gruppo jihadista, ed è difesa da circa 4.000 combattenti.

Il Comando Centrale Usa ha dichiarato che “le forze della coalizione hanno sostenuto l’avanzamento della SDF nella porzione più fortificata di [Raqqa] aprendo due piccoli spazi nella parete Rafiqah che circonda la Città Vecchia”,.

L’SDF è un’alleanza arabo-kurda che si è formata nel 2015. La scorsa settimana, l’SDF ha dichiarato che i suoi combattenti hanno circondato completamente l’IS in Raqqa.

 

Le forze sostenute dagli Stati Uniti stanno progressivamente avanzando sulla città da novembre e hanno lanciato un’offensiva per riconquistarla il 6 giugno.

La coalizione ha affermato che la cattura di Raqqa darà un “colpo decisivo” al gruppo jihadista. La battaglia per la cattura della città è stata brutale per i civili. L’ONU dice che almeno 173 civili sono stati uccisi in giugno e che la cifra reale potrebbe essere molto più alta, sottolineando che “i civili non devono essere sacrificati per le rapide vittorie militari“.

Si ritiene che fino a 100.000 persone siano intrappolate dai combattimenti. Continuano ad emergere rapporti di militanti dell’IS che impediscono ai civili di fuggire.

Più di 300.000 persone hanno perso la vita in sei anni di conflitto in Siria (che ha avuto inizio con le proteste contro il presidente Bashar al-Assad, prima di degenerare in una guerra civile su vasta scala). Undici milioni di persone sono state sfollate dai combattimenti.

A Raqqa, dove lo Stato Islamico sta per cadereultima modifica: 2017-07-04T09:07:12+00:00da giacomo-giglio
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento