La rinascita del Filadelfia

 

Il Filadelfia prima della demolizione

Il Filadelfia prima della demolizione

di Giuseppe Lupoli

 

A fine maggio, verrà inaugurato il nuovo Filadelfia, dopo la sua ricostruzione. E’ un fatto molto importante, non solo per i tifosi del Torino o gli appassionati di calcio, ma per tutti coloro che pensano che la tutela del nostro passato sia importante e non sia un aspetto secondario.

Nel 1997 questa struttura, inaugurata nel 1926, venne abbattuta quasi totalmente, distruggendo un pezzo importante di storia cittadina e nazionale. In questo stadio, giocarono diverse formazioni della società granata, ma quella che fece conoscere al mondo questo angolo di città fu il Grande Torino e le sue gesta.

Il Grande Torino che perì il 4 Maggio del 1949, in un incidente aereo a Superga,  giocò qui dagli anni della Seconda Guerra Mondiale al suo triste epilogo. Quella squadra, capitanata da Valentino Mazzola, non solo fu una grandissima squadra che vinse cinque scudetti, inanellando record e che al suo apice, nel Maggio del 1947, in una partita con l’Ungheria, offrì 10/11 alla nazionale, ma fece anche sognare un popolo che, faticosamente, stava cercando di rialzarsi dalle macerie di un conflitto armato e da un ventennio di dittatura.

In quegli anni, il Grande Torino e il ciclismo, con la sfida tra Coppi e Bartali, sollevarono il morale di milioni di italiani che, ancora poveri e con molte sofferenze alle spalle, si stavano avviando agli anni del boom economico. Di quei momenti è stato testimone anche il Filadelfia.

Purtroppo, come spesso accade nel Belpaese, anche negli anni Novanta, non ci si preoccupò di tutelare le nostre ricchezze, che fossero esse storiche, paesaggistiche o di altro tipo. La politica ed i propri rappresentanti si dimostrarono “piccoli” e presero decisioni assurde.

Per fortuna, in molti casi, i cittadini possono mitigare la stupidità istituzionale, come in questo caso fecero i tifosi granata, salvando cimeli che erano stati gettati nell’immondizia e, con tanto amore, li custodirono nel Museo del Grande Torino e della Leggenda Granata  collocato a Villa Claretta Assandri a Grugliasco.

La desolante situazione dopo la demolizione del 1997

La desolante situazione dopo la demolizione del 1997

Speriamo che con questa nuova struttura si possa, in parte, far respirare quell’atmosfera magica che il vecchio Filadelfia emanava, soprattutto alle giovani generazioni che hanno visto sempre questa struttura come un rudere abbandonato a se stesso e ignorato dalle istituzioni.

Il nuovo stadio Filadelfia

Il nuovo stadio Filadelfia

Questa nuova struttura dovrebbe essere un monito per il futuro, perché ciò che è successo con il Filadelfia non accada ad altre strutture di valore storico, visto che proprio a Torino, il Motovelodromo, un altro importante impianto sportivo d’epoca, versa in condizioni piuttosto difficili ed è inutilizzato ormai da molto tempo.

Infatti, una ricostruzione, per quando sia fatta bene, è solo un simulacro delle antiche vestigia.

La rinascita del Filadelfiaultima modifica: 2017-03-29T12:17:31+00:00da giacomo-giglio
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento