La mia Finlandia

 

L'aurora boreale è un fenomeno tipico della Scandinavia.

L’aurora boreale è un fenomeno tipico della Scandinavia (foto di Andrea Noemi Delia)

di Andrea Noemi Delia

 

Documentari, riviste e programmi televisivi, ovunque fanno vedere immagini splendide di vaste zone ricoperte solo da ghiaccio, colori e laghi, tanto da far venire voglia di andarci davvero, e perché allora non farlo? Novembre 2016, con un solo pensiero in testa, quello di vedere la famosa aurora boreale, che tutti conosciamo grazie alle foto, ma per come sono fatta io non poteva non essere un’esperienza dal vivo. Preparativi, abiti super termici e grande entusiasmo, ecco che si arriva in Finlandia! Partita con il gruppo “Avventure nel mondo”, ho trovato compagni di viaggio fantastici, persone di cuore con tanta voglia di mettersi alla prova, conoscere e ridere insieme.

 

Atterrati, ecco che davanti a noi si presentano neve, alberi, e cielo immenso. Il mio viaggio è iniziato con la visita di un allevamento di renne, viste sempre in mille foto di Natale, animali belli e possenti, che al contatto umano sembrano perfettamente a loro agio e non intimoriti; una fattoria che si occupa del loro sostentamento, cura e anche appunto allevamento in rispetto dell’animale, la cosa più importante. Dopo sei ore di pullman eccomi arrivata al confine estremo con la Norvegia, sono a Capo Nord! Mi sento una grande esploratrice, vedere le sue sculture, il suo mappamondo, il punto più estremo d’Europa! Poche ore di luce al giorno (solamente due) in inverno, e il Sole di Mezzanotte invece in estate, ovvero sole perenne. Cambiamo genere, eccomi a Rovaniemi, paese di origine dell’ufficiale Babbo Natale, visita nel suo villaggio, tra negozietti, grotte con rappresentazioni, bar tipici e…. l’incontro e la foto con il babbo originale! Bambini super nervosi ed emozionati ovunque, forse il vero spettacolo sono loro.

Parliamo ora della sua capitale: Helsinki. Grande città portuaria, e sede di un importante ex fortezza militare posta su di un isolotto proprio davanti, la fortezza Marina di Suomenlinna, dichiarata patrimonio dell’Unesco. Molto caratteristica è anche la “Chiesa di Temppeliaukio”, scavata interamente nella roccia e munita di una cupola in filo di rame supportata da numerose finestre. Merita una visita la “Cattedrale di Uspenski“, la più grande chiesa ortodossa di tutta l’Europa Occidentale, il giardino zoologico e l’acquario con un suggestivo tunnel. Oltre a numerosi edifici antichi e il Parlamento questa città offre numerosissimi locali con musica dal vivo, discoteche, bar e divertimenti notturni. Essendo Helsinki un importante porto e se avete del tempo a disposizione, in soli 20 minuti di battello sarete a Tallinn, capitale dell’Estonia.

 

Helsinki: capitale della Finlandia

In foto: Tallinn, capitale dell’Estonia, che si trova “di fronte” ad Helsinki (foto di Andrea Noemi Delia)

Questa città per me è stata una sorpresa, veramente splendida. Un centro completamente in stile “borgo medievale”, con tantissime terrazze in punti strategici fatti per ammirare piccoli tetti colorati e appuntiti, utilizzati come torri di avvistamento nel passato. Ovunque chiese antiche, negozietti, castelli e stradine, un consiglio è proprio quello di impiegare un giorno e se si riesce anche molto di più alla visita di questa bella città.

Lasciata volutamente per ultima perché merita tutta l’attenzione che sono in grado di dare ecco l’Aurora boreale. Se sarete così fortunati come lo sono stata io – tra L’altro la prima sera di arrivo e per 4 giorni su 7 –  sarà una delle esperienze probabilmente più belle della vostra vita: tra colori e vibrazioni danzanti l’essere umano non può fare a meno che ricominciare a credere che i sogni possano realizzarsi, tutti naso all’insù ipnotizzati da questo verde, rosso, bianco e rosa che regnano sovrani nel cielo e sembrano volerti raccontare una storia. Continuerò sempre a credere che certi spettacoli bisogna viverli, non ci si può accontentare di vederli soltanto attraverso uno schermo.

La mia Finlandiaultima modifica: 2017-02-21T09:12:43+00:00da giacomo-giglio
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento